Dimora Salernum

Booking online by Hotel.BB

From the Blog

Paestum

Vuoi venire a visitare l’area archeologica Paestum?

L’area archeologica Paestum, con i suoi 15 Km di splendida spiaggia sabbiosa, un’estesa pineta che corre parallelamente alla costa, dove trovare ristoro durante la calura estiva, e ad un paio di km dal mare l’area archeologica greco – romana, compresa all’interno di una cinta muraria di circa 5 km, dove sorgono maestosi templi, ottimamente conservati, è la perla del Cilento. L’area archeologica Paestum che in età greca era chiamata Posidonia, fu fondata dai Greci intorno al VII sec. a.C.

Paestum fu successivamente occupata dai Lucani finché, nel 273 a.C., Roma la trasformò in una florida colonia, dandole il nome attuale.

Questi templi immersi in una verde pianura riflettono una luce diversa a seconda delle ore e delle stagioni.
Tanti scrittori, poeti e artisti come Goethe, Shelley, Canova e Piranesi sono rimasti affascinati da questo spettacolo che si è rivelato per loro fonte di ispirazione.
Questi grandi edifici costituiscono uno straordinario esempio di stile dorico.

I templi di Paestum

Il Tempio di Hera, risalente al VI sec. a.C., è il più antico.
Il Tempio di Nettuno (V sec. a.C), si presenta come una grandiosa costruzione in travertino, di un caldo colore dorato che varia di tonalità nelle diverse ore della giornata. E’ un vero gioiello di architettura imponente ed elegante.
Il Tempio di Cerere (VI sec. a.C.), in realtà dedicato alla dea Athena, in epoca medievale fu trasformato in chiesa e custodisce, addossate al muro esterno, tre tombe cristiane.
In estate, una passeggiata notturna in questo magnifico scenario, con musiche e luci che accompagnano il percorso di visita, offre la possibilità di immergersi in un’atmosfera unica, tra le opere delle grandi civiltà del passato.

Di fronte l’area archeologica Paestum sorge il Museo Archeologico Nazionale nel quale sono esposti numerosi reperti: vasi, statue, monete, gioielli, ma in particolare le lastre dipinte della cosiddetta Tomba del Tuffatore, unico esempio di pittura di età greca della Magna Grecia.
Ma non finisce qui, Paestum Italy  non è soltanto storia e arte, ma anche un territorio dove è possibile scoprire sapori autentici e genuini, prodotti di alta qualità.

La mozzarella di bufala

La mozzarella di bufala di Paestum DOP è un’eccellenza italiana, insieme al carciofo tondo di Paestum IGP. Nellemazzarella_pomodori (1) aziende agricole di Paestum Italy si vede ancora la mozzarella “mozzata” dal casaro a mani nude.  È bello visitarle, oltre che per acquistare i prodotti, anche per degustare ricette a base di ricotta e mozzarella, gelati, yogurt e piatti di carne di bufalo. Le rinomate aziende agricole che
producono mozzarella di bufala fanno di Paestum Italy una tappa privilegiata di un viaggio alla scoperta di sapori irrinunciabili.

scopri come raggiungere paestum: http://www.trenitalia.com/

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *